Viaggio a Fuerteventura, calma e relax

Fuerteventura è un’isola delle Canarie davvero magnifica, con lunghissime distese di sabbia bianca, un mare azzurro-turchese e un clima rilassato.

Fuerteventura è l’isola delle Canarie più vicina alla costa dell’Africa del Nord, essendo a soli 100 chilometri dal Marocco. È la seconda più grande ed è rinomata per le sue lunghe spiagge di sabbia dorata e dune. L’isola è un paradiso per gli appassionati di sole di sport acquatici. Designata come Riserva della Biosfera, Fuerteventura è una destinazione dove convivono un paesaggio naturale splendido e uno stile di vita rilassato, con eccellenti strutture e attrazioni. Nelle aree urbane e rurali di Fuerteventura vi sono innumerevoli promemoria della ricca storia dell’isola, come le chiese storiche, i mulini a vento, i musei e le case ancestrali. Nel frattempo, la vita a Fuerteventura è accesa durante tutto l’anno. Vi sono sicuramente dei picchi stagionali, ma generalmente la frequenza dei visitatori più costante rispetto alle altre isole delle Canarie.

Welcome to your viaggi Fuerteventura

Dove ti piacerebbe soggiornare in particolare?

Dove ti piacerebbe alloggiare?

Quando ti piacerebbe partire? 

Quanto vorresti durasse la vacanza?

Hai un budget di spesa? (a persona)

Hai esigenze o necessità particolari da farci sapere per poter organizzare il tuo viaggio alle Canarie ? (per es. celiachia, intolleranze, disabilità,...)

Scrivi i caratteri che vedi

Da dove parti?

Museo del Queso Majorero

Fra i musei, si ricorda il Museo del Queso Majorero, di recente apertura, e dedicato agli aspetti gastronomici e culturali del posto. Vi sono alcune esposizioni dedicate ai più piccoli, che riguardano il mondo degli animali, mentre per gli adulti, come suggerisce lo stesso nome del museo, vi è una attenta mostra sulla produzione del formaggio, oltre a consigli sulla degustazione del prodotto finito.

Bayuyo o la Montana di Tindaya.

Interessanti anche i vulcani: ve ne sono ben 24 e alcuni di essi sono davvero sorprendenti, come il Bayuyo o la Montana di Tindaya.

Parque Natural de la Isla de Los Lobos

Il Parque Natural de la Isla de Los Lobos si trova sull’omonimo isolotto, situato lungo la costa settentrionale di Fuerteventura. Los Lobos è un’isola vergine e l’unico modo per arrivarvi è in barca. Per proteggere la natura non è permesso trascorrere la notte nell’isola, pertanto è possibile visitarlo soltanto tramite gite organizzate di un giorno in partenza da Corralejo.

Antigua

Il villaggio di Antigua è situato invece nella zona est di Fuerteventura. Distese di campi, casolari e mulini a vento, questo è ciò che denota il paesaggio. La maggior parte della vegetazione si concentra sulle grandi vallate e gole, dove potrete vivere una sensazione di pace e tranquillità. Ci sono tre spazi naturali protetti che vale sicuramente la pena visitare.

Casa de los Coroneles

Fuerteventura è riuscita durante i secoli ad arricchirsi di siti culturali e storici di una certa rilevanza, come ad esempio la Casa de los Coroneles, la residenza degli ufficiali che presiedevano l’isola a partire dalla sua scoperta. Questo edificio del XVIII secolo è stato magnificamente restaurato, mantenendo alcuni elementi originali. Al piano terra si trovano mostre temporanee di arte moderna, mentre al piano superiore troverete mostre sulla storia dell’edificio. Da non perdere la semplice cappella con il suo pavimento piastrellato originale.

Parco Naturale Jandía

La parte migliore del viaggiare a Fuerteventura è che si possono trovare molti luoghi naturali diversi. Non perdetevi quindi il Parco Naturale Jandía, dove vi è una particolare flora, fra cui il cardón de Jandía, divenuto il simbolo di Fuerteventura.

Centro de Arte - Casa Mané

Il Centro de Arte – Casa Mané è un museo d’arte ed è un punto forte dell’isola. Nel suo giardino di sculture e nelle sue gallerie sono contenute opere di artisti canari come César Manrique, Ruben Dario e Alberto Agullo.

Ecomuseo De La Alcogida

Ricordiamo poi l’Ecomuseo De La Alcogida, un borgo agricolo ristrutturato e dotato di case arredate, dépendance e animali domestici. Il complesso è un interessante scorcio della vita rurale del passato non troppo lontano dell’isola, con artigiani locali che lavorano in alcuni degli edifici del villaggio facendo pizzi e cesti di vimini. Ci sono spiegazioni in inglese, un negozio di souvenir e un bar.

Iglesia de Santa María Betancuria

Per finire segnaliamo la Iglesia de Santa María Betancuria, nel villaggio di Betancuria, che risale al 1620. L’edificio presenta un magnifico pavimento in pietra, un soffitto in legno e un elaborato altare barocco. Da non perdere la sacrestia con la sua esposizione di vestiti. I pirati distrussero la vecchia chiesa gotica nel 1593, sulle cui fondamenta fu costruita proprio l’edificio visitabile oggi. Il biglietto d’ingresso copre anche l’adiacente Museo de Arte Sacro.

Welcome to your viaggi Fuerteventura

Dove ti piacerebbe soggiornare in particolare?

Dove ti piacerebbe alloggiare?

Quando ti piacerebbe partire? 

Quanto vorresti durasse la vacanza?

Hai un budget di spesa? (a persona)

Hai esigenze o necessità particolari da farci sapere per poter organizzare il tuo viaggio alle Canarie ? (per es. celiachia, intolleranze, disabilità,...)

Scrivi i caratteri che vedi

Da dove parti?

Parque Natural de las Dunas de Corralejo.

A sud di Corralejo si trova una area lungo la costa lunga 11 km dichiarata parco naturale, appunto il Parque Natural de las Dunas de Corralejo. La sabbia è molto chiara e bella, e dalla spiaggia si ha una fantastica vista sulle isole di Los Lobos e Lanzarote. La spiaggia è adatta ai bambini, e dato che è sconfinata si possono anche trovare alcuni angoli ove praticare naturismo. L’area è anche frequentata da surfisti e kite surfer. Consiglio: Per proteggersi dal vento è possibile sfruttare dei piccoli castelletti in pietra che si trovano sparsi un po’ su tutta la spiaggia.

Degustazioni di prodotti tipici

Gran parte della cucina delle Isole Canarie unisce la tradizione spagnola con la gastronomia africana e del Sud America. Per contro, le radici vulcaniche dell’isola si riflettono anche nei piatti. Il pesce gioca ovviamente un ruolo importante nella gastronomia isolana, e ci sono molte vie del vino che possono essere esplorate, dove si possono scoprire i vari vigneti e partecipare a tour di degustazione.

Belvedere di Morro Velosa

Per chi vuole un momento scenografico e di grande impatto, a Betancuria, si può approfittare del Belvedere di Morro Velosa. Si trova sulla vetta di una montagna, a circa 610 metri di altezza. Da qui si possono ammirare gli scorci migliori dell’isola. L’entroterra di Fuerteventura, riserva della Biosfera, appare in tutto il suo splendore. Davanti agli occhi del visitatore appariranno le dune e gli aspri paesaggi carichi di suggestioni.

Il belvedere è stato realizzato dal famoso artista delle isole Canarie César Manrique. Si tratta di un elegante edificio, con un portico costruito in legno e un pittoresco tetto con le tegole e riprende, a livello di colori, le sfumature del paesaggio. Al suo interno i turisti potranno avere informazioni sulla storia geologica dell’isola, ammirare un preciso modellino di Fuerteventura e fare una pausa caffè, in attesa di riprendere il cammino verso Betancuria, che fu l’antica capitale. Nella struttura vengono ospitate anche delle mostre ed è presente un negozio di artigianato locale.

El Cotillo

El Cotillo è un’area turistica ancora poco sviluppata, e questo è proprio ciò che rende questa spiaggia così bella. L’intera zona balneare è costituita da diverse baie, separate tra loro da rocce di lava e pietre. Anche se la baia è situata sulla costa occidentale, la più esposta ai venti, è possibile fare il bagno senza alcun problema. La spiaggia è anche adatta per bambini poiché il mare è molto poco profondo.

Penisola di Jandía

La spiaggia della penisola di Jandía corre da Morro Jable a Costa Calma per 21 km. Tutta la spiaggia è divisa in diverse sezioni, ed è persino possibile camminare da Morro Jable a Costa Calma o viceversa, in 5 o 6 ore di passeggiata, e tornare indietro in autobus. La parte della spiaggia dove si trova il faro, centro turistico di Jandía, è anche chiamata Playa de Matorral, ed è l’ideale per le famiglie con bambini: sabbia fine di colore chiaro, mare pulito e poco profondo. Playa de Sotavento, lunga 5 km, si trova sulla costa sud-est di Fuerteventura. La spiaggia è divisa nelle zone di Playa Risco del Paso e di Playa Barca. Ogni anno qui si svolgono campionati mondiali di windsurf e kitesurf.

La spiaggia di Cofete

La spiaggia di Cofete non è adatta per il bagno, poiché le acque non sono mai calme. C’è qualcosa di misterioso in essa: desertica e solitaria, sullo sfondo si possono ammirare le montagne di Jandia che raggiungono un’altitudine di 800 metri. Il tempo è sempre fresco e le onde sono molto alte. La spiaggia rimane comunque scenografica e bellissima!

Grotte Di Ajuy

Il monumento naturale Cuevas de Ajuy, nella città con il medesimo nome, è un altro splendido posto da visitare a Fuerteventura.

Entrare nelle grotte è come fare un viaggio nel passato, poiché la loro formazione è precedente alla stessa Fuerteventura, motivo per cui è un’attrazione perfetta per chi ama la geologia.

Anche la spiaggia di Ajuy, che si è fossilizzata più di 4 milioni di anni fa, è una delle attrazioni della zona. Si tratta di un complesso basaltico emerso durante la formazione di Fuerteventura, con rocce innalzate dalla crosta oceanica risalenti a ben 70 milioni di anni fa. Questa è, senza dubbio, una reliquia del tempo che vale la pena visitare, inoltre la visita a queste grotte a Fuerteventura è gratuita.

Vulcano Calderon Hondo

Se non fosse per il vulcano Calderón Hondo e il resto dei coni vulcanici che si trovano nel Nord dell’isola, non potresti goderti un paradiso come Fuerteventura o Isla de Lobos. Fu grazie alla loro attività vulcanica che questo isolotto sorse assieme a Fuerteventura circa 50.000 anni fa.

Per visitare il cratere del vulcano, profondo circa 70 metri e abbastanza ben conservato, devi percorrere il sentiero circolare di 4 chilometri che inizia e finisce a Lajares, il comune di La Oliva. Ci vorrà circa un’ora per completare il percorso moderatamente difficile, che ha un dislivello di 160 metri.

Dalla cima del cratere, avrai una vista impressionante del Nord di Fuerteventura e del Sud di Lanzarote, oltre a poter osservare le colate di lava create dalle eruzioni di questa catena di vulcani.

Puerto del Rosario

Puerto del Rosario è una delle città più importanti di Fuerteventura. Qui troverai una vasta area commerciale, spiagge di sabbia fine come Playa Blanca, parchi e un’area ricreativa, motivo per cui ha molte cose da fare a Fuerteventura di notte. 

Puoi goderti il parco delle sculture, che comprende più di 100 sculture sparse per la città; i grandi e colorati murales per le strade e la semplice e luminosa chiesa della Madonna del Rosario. Da non dimenticare la Casa-Museo Unamuno e le Fornaci da Calce. Per tutto questo, è una delle città da visitare a Fuerteventura.

Welcome to your viaggi Fuerteventura

Dove ti piacerebbe soggiornare in particolare?

Dove ti piacerebbe alloggiare?

Quando ti piacerebbe partire? 

Quanto vorresti durasse la vacanza?

Hai un budget di spesa? (a persona)

Hai esigenze o necessità particolari da farci sapere per poter organizzare il tuo viaggio alle Canarie ? (per es. celiachia, intolleranze, disabilità,...)

Scrivi i caratteri che vedi

Da dove parti?

Acua Water Park

Come se le spiagge non bastassero, a Fuerteventura puoi goderti un parco acquatico con più di 14 attrazioni. Trascorrere la giornata all’Acua Water Park è un’altra delle attività più popolari da fare a Fuerteventura con i bambini.

Puoi goderti attrazioni come il Rapid River, la Dark Cave e persino una grande piscina con le onde. Si trova a Corralejo e, oltre alle attrazioni, offre alcuni spettacoli e un miniclub.

Museo delle saline

Il Museo delle Saline Del Carmen è un altro museo da annotare nell’elenco dei luoghi da visitare a Fuerteventura con i bambini. Lì potrai conoscere la storia delle saline di Hondurilla, che risalgono al 1800 e su cui furono costruite le Salinas del Carmen. Oggi, dopo vari processi di riabilitazione, sono le uniche saline attive sull’isola.

Durante il tour imparerai a conoscere il funzionamento e le peculiarità dei metodi di estrazione del sale. Piacevole anche la visita all’area esterna in cui potrai vedere le saline dal vivo, con il mare sullo sfondo e uno scheletro di balena che decora il paesaggio.

È senza dubbio un luogo ideale per conoscere il lato più tradizionale dell’isola, ed è per questo che è una delle attrazioni turistiche più popolari di Fuerteventura.

Belvedere di Sicasumbre

Non c’è posto migliore a Fuerteventura per osservare il cielo e la bellezza del silenzio. Siamo nel sud dell’Isola, a Pajara. In questo belvedere astronomico, che vi regalerà uno scenario magico, troverete anche dei pannelli informativi, dettagli sulla localizzazione delle stelle, oltre a un orologio solare. Da qui gli esperti e i curiosi, tra le tante stelle, potranno ammirare Spica, astro della costellazione della Vergine. Si tratta di un luogo isolato, lontano dal caos delle città. A Sicasumbre si potranno vedere anche le stelle meno luminose e i pianeti.

Per facilitare la visione degli appassionati sono stati inoltre previsti delle postazioni a cui si possono agganciare macchine fotografiche, telecamere e telescopi. La possibilità di osservare perfettamente il cielo stellato, grazie alla scarsa densità abitativa, la natura incontaminata e il basso inquinamento luminoso, ha fatto guadagnare all’isola di Fuerteventura il riconoscimento Starlight.  A Pajara, che è uno dei comuni più abitati dell’isola, oltre a hotel e residence, troverete le spiagge più grandi e rinomate di tutta Fuerteventura.

Playa de Cebada

La spiaggia Playa de la Cebada (“Spiaggia dell’Orzo”), una piccola spiaggia artificiale indicata per famiglie è delimitata da una gradevole passeggiata fiancheggiata da diversi ristoranti e bar.

Playa El Matorral

Di seguito a Playa de la Cebada troviamo una spiaggia molto ampia chiamata Playa del Matorral (“Spiaggia della Macchia”), conosciuta anche come spiaggia di Jandía per la sua posizione sulla costa meridionale, si estende fino a poco prima della palude del Saladar.

Playa del Matorral è una spiaggia solitamente molto affollata ma ben attrezzata con sedie, ombrelloni e sdrai a pagamento. Si estende per circa 4 chilometri di lunghezza e 120 metri di larghezza, di fronte alla quale si trovano un numero considerevole di hotel per tutti i gusti e tutte le tasche e ristoranti dove si può godere della cucina locale e internazionale.

Caleta de Fuste

Località turistica ben attrezzata con mare calmo e baia protetta dalle onde. Luogo di vacanze ideale per famiglie con bambini. Caleta de Fuste è uno dei principali centri turistici della zona centrale dell’isola di Fuerteventura. L’intera area turistica si sviluppa attorno a una baia che protegge la spiaggia da onde e vento, rendendo questa zona un luogo perfetto per vacanze con bambini. Essendo situata nel centro dell’isola, Caleta de Fuste risulta un’ottima scelta come luogo di soggiorno nel caso si voglia esplorare l’isola. Qui infatti ci si trova alla stessa distanza dalla zona settentrionale di Corralejo con le sue dune di sabbia, come dalla zona meridionale di Costa Calma e dalle sue paradisiache spiagge di sabbia bianca.

Morro Jable

La località turistica più a sud di Fuerteventura con fantastiche spiagge bianche e acque turchesi, Morro Jable era un piccolo porto di pescatori sulla penisola di Jandía dove dagli anni ’70 il turismo si è sviluppato considerevolmente grazie anche alla presenza di lunghe spiagge di sabbia bianca. Morro Jable è, senza dubbio, una città perfetta se cerchi la vita notturna e le cose da fare a Fuerteventura di notte.

Inoltre, se hai la possibilità di visitare l’isola l’ultimo venerdì di Settembre, puoi celebrare “La Notte dei Vulcani”, un evento molto popolare a Morro Jable che si tiene contemporaneamente in diverse parti del mondo per diffondere la conoscenza dei vulcani.

Oggi Morro Jable offre dei bellissimi paesaggi naturali ed eccellenti spiagge dalle acque pulite e calme, nonché un ottimo insieme di servizi e tempo libero, ristoranti e centri commerciali. L’attività del porto di Morro Jable è focalizzata soprattutto sull’attracco dei traghetti che collegano Fuerteventura all’isola di Gran Canaria. Nel porto i passeggeri hanno a disposizione diversi servizi: caffetterie, ristoranti, noleggio auto e la possibilità di effettuare escursioni su piccole imbarcazioni turistiche.

Costa Calma

Costa Calma è considerata la porta di accesso alle famose spiagge di Jandía, ed è una delle zone più attente di Fuerteventura in cui la natura, i servizi, la non massificazione e la qualità unica delle sue spiagge rendono questo posto un lusso a disposizione per tutti coloro che lo scelgono per il loro viaggio. Costa Calma è un luogo molto tranquillo e la notte non fa eccezione, concentrando la maggior parte della sua offerta di svago negli hotel presenti in zona.

Aloe Vera

Quando si parla di Fuerteventura è impossibile a non pensare a ciò che cresce nella sua immensa bellezza – L’aloe vera.

L’aloe fa parte della famiglia della cipolla, ha quasi 6.000 anni di storia alle spalle, originaria dell’Africa meridionale ed orientale, è verde fuori e gelatinosa all’interno, con una varietà di più di 400 specie.

Fuerteventura essendo la più arida e sabbiosa delle Isole Canarie possiede la più grande coltivazione di Aloe Vera di tutta l’isola ed anche quella d’Europa con più di 300.000 piante.

Welcome to your viaggi Fuerteventura

Dove ti piacerebbe soggiornare in particolare?

Dove ti piacerebbe alloggiare?

Quando ti piacerebbe partire? 

Quanto vorresti durasse la vacanza?

Hai un budget di spesa? (a persona)

Hai esigenze o necessità particolari da farci sapere per poter organizzare il tuo viaggio alle Canarie ? (per es. celiachia, intolleranze, disabilità,...)

Scrivi i caratteri che vedi

Da dove parti?